Torna al blog
Progetti di start up finanziati dalla regione Lazio

(a cura della Redazione)

Grazie al rifinanziamento del bando Pre-seed (POR FESR 2014.2020) di giugno scorso con dotazione di 8 milioni di euro, è ancora possibile presentare progetti di impresa start up innovativa. Il bando, che supporta la creazione e il consolidamento di startup innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e le iniziative di spin-off della ricerca,  riserva in particolare 1 milione per progetti finalizzati alla realizzazione di prodotti, servizi e applicazioni finalizzati alla gestione dell’emergenza COVID-19 e degli effetti economici e sociali ad essa correlati.

Attraverso l’iniziativa la Regione Lazio vuole sostenere le prime fasi di avviamento della creazione di startup innovative (il “pre-seed”) e aiutarle a consolidare la loro idea di business. Inoltre, intende rafforzare il legame tra il mondo della ricerca e le imprese attraverso la promozione di spin-off.

Domande

Le domande possono essere presentate fino ad esaurimento risorse. Si invita a consultare la documentazione ufficiale ed eventuali aggiornamenti dal sito della regione Lazio.

Per approfondimenti sul tema della consulenza svolta da Palinsesto per l’innovazione per lo sviluppo delle start up:

https://www.palinsestoperlinnovazione.it/finanziamenti-imprese/consulenza-startup

Link al bando:

http://www.lazioinnova.it/bandi-post/pre-seed-sostegno-alla-creazione-al-consolidamento-startup-innovative-ad-alta-intensita-applicazione-conoscenza-alle-iniziative-spin-off-della-ricerca/

_______________________________________________________________________________

© Palinsesto per l'innovazione 2020

Le imprese turistiche del Lazio possono richiedere  contributi a fondo perduto fino al 30 settembre

(a cura della Redazione)

La  Regione Lazio mette a disposizione uno stanziamento di 10 milioni di euro a fondo perduto in favore delle imprese del settore turistico sul nostro territorio per far fronte ai danni causati dall’emergenza COVID-19. I destinatari del finanziamento a fondo perduto sono gli operatori del settore turistico che non avessero già beneficiato del precedente e analogo contributo regionale.

Lo stanziamento è ripartito in 3 “misure”:  

MISURA 1: Bonus contributo a fondo perduto a favore delle Strutture ricettive gestite in forma imprenditoriale:

  • Alberghi o hotel 4 e 5 stelle: € 8.000,00;
  • Alberghi o hotel 3 stelle: € 6.000,00;
  • Alberghi o hotel 1 e 2 stelle: € 4.000,00;
  • Residenze Turistiche Alberghiere (RTA) o Residence, Hostel o Ostelli, Campeggi, Villaggi Turistici e Alberghi diffusi: € 3.000,00;
  • Country house o Residenze di campagna e Affittacamere o Guest house: € 1.000,00.

MISURA 2: Bonus contributo a fondo perduto a favore delle Agenzie di viaggi e turismo del Lazio: € 1.500,00.

MISURA 3: Bonus contributo a favore di Strutture ricettive Extralberghiere del Lazio, gestite in forma prevalentemente non imprenditoriale:

  • Case e Appartamenti per vacanze: € 600,00;
  • Bed & Breakfast: € 600,00;
  • Ostelli per la gioventù: € 600,00;
  • Case per ferie: € 600,00;
  • Rifugi montani e Rifugi escursionistici e Casa del camminatore: € 600,00.
Il portale dedicato alla procedura di inoltro telematico della domanda di contributo è disponibile dalle ore 09:00 dell'11 settembre 2020 fino alle ore 16:00 del 30 settembre 2020.

Si invita a consultare i documenti ufficiali pubblicati sul sito della regione Lazio http://www.lazioeuropa.it/bandi/.

Per informazioni e consulenza dell’associazione sulla presentazione delle domande di agevolazione contattateci all’indirizzo info@palinsestoperl’innovazione.it-

_______________________________________________________________________________

© Palinsesto per l'innovazione 2020


EU Innovation Fund – programma europeo per progetti a basse emissioni di CO2: al via via la prima call da 1 miliardo di euro per large-scale project

(a cura della Redazione)


È stata pubblicata la prima call 2020 dell’EU Innovation Fund 2020-2030, il Programma Europeo che sostiene progetti relativi alle tecnologie pulite – a basse emissioni di carbonio – per le industrie ad alta intensità energetica.

Non si tratta di  un programma di ricerca, ma di un sistema snello e flessibile per liberare investimenti verso i Paesi membri per portare sul mercato tecnologie altamente innovative che rappresenta, di fatto, uno dei più importanti strumenti di finanziamento europei dedicati alla trasformazione tecnologica in risposta al cambiamento climatico: le risorse stanziate fino al 2030 sono pari a circa 10 miliardi di euro.

 

Per ulteriori informazioni sul programma o per ricevere assistenza/consulenza nella presentazione delle domande, scrivi a info@palinsestoperlinnovazione.it

_______________________________________________________________________________

© Palinsesto per l'innovazione 2020

 

Finanziamenti per la creazione di nuove imprese

immagine news finanziamenti nuove impresejpg


(a cura dell’Osservatorio RIO-Europe Italia)

Grazie agli stanziamenti nazionali ed europei,  è possibile usufruire di programmi che incentivano la creazione di nuove imprese, le startup innovative e l’imprenditorialità femminile e nelle aree disagiate. I fondi vengono gestiti da istituzioni nazionali e regionali, con la pubblicazione di appositi regolamenti e una serie di criteri da rispettare per ottenere gli incentivi a fondo perduto previsti.

Anche per il 2020 sono diversi i piani di supporto per l’economia del Paese, con la promozione delle nuove aziende e di progetti di sviluppo, soprattutto per le imprese guidate dai giovani e dalle donne. A seconda dell’iniziativa è possibile ricevere prestiti agevolati, oppure somme senza l’obbligo di restituzione di una parte o dell’intera somma erogata. Vediamo quali sono i finanziamenti a fondo perduto 2020 per scoprire tutte le novità più interessanti.

 

Per approfondire https://www.palinsestoperlinnovazione.it/finanziamenti-imprese/finanziamenti-imprese.

_______________________________________________________________________________

© Palinsesto per l'innovazione 2020

Bando Isi INAIL Agricoltura 2019-2020

 

foto agricolturajpg



(a cura della Redazione)

Con l’Avviso pubblico Isi Agricoltura 2019-2020 l’Inail finanzia investimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro in attuazione dell’articolo 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 attraverso la pubblicazione di singoli Avvisi pubblici regionali/provinciali ed in conformità all’articolo 11, comma 5 del decreto legislativo 9 aprile 2008 n.81 e successive modifiche ed integrazioni.

Finalità:
L’Avviso pubblico ha l’obiettivo di incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali. Per questi finanziamenti gli acquisti da realizzare devono soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione, il miglioramento e la riconversione della produzione, il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori in conformità all’articolo 11, comma 5 del decreto legislativo 9 aprile 2008 n.81 e s.m.i. e ai sensi dell’articolo 14 del regolamento(UE) n.702/2014 della Commissione del 25 giugno 2014, come modificato dal Regolamento (UE) 2019/289 della Commissione del 19 febbraio 2019.

Destinatari dei finanziamenti:
Sono destinatari dei finanziamenti le microimprese e le piccole imprese, di cui all’Allegato I del Regolamento (UE) n. 702/2014, operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, come definita dall’art. 2, punto (5) del medesimo Regolamento (UE), come individuati dalla legge n. 208/2015.

Progetti ammessi a finanziamento:
Sono ammissibili i progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricoli e forestali.
Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia autonoma e per un solo asse di finanziamento.

Risorse finanziarie destinate ai finanziamenti:
Le risorse finanziarie destinate dall’Inail ai progetti sono ripartite per regione/provincia autonoma e su due distinti assi di finanziamento.
Lo stanziamento complessivo pari a 65 milioni di euro é così ripartito:
• 53 milioni di Euro, Asse di finanziamento riservato alla generalità delle imprese agricole;
• 12 milioni di Euro, Asse di finanziamento riservato agli imprenditori giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.
Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA nella misura del:


• 40% per i soggetti beneficiari dell’Asse dedicato alla generalità delle imprese agricole;
• 50% per i soggetti beneficiari dell’Asse dedicato agli imprenditori giovani agricoltori.

Il finanziamento massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a Euro 1.000,00.

Modalità e tempistiche di presentazione della domanda:
La domanda deve essere presentata in modalità telematica e successivamente confermata attraverso l’apposita procedura telematica e con upload/caricamento della documentazione come specificato negli Avvisi regionali/provinciali.

Sul nostro portale - nella sezione ACCEDI AI SERVIZI ONLINE - le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli Avvisi regionali.
La domanda compilata e registrata, esclusivamente, in modalità telematica, dovrà essere inoltrata allo sportello telematico per l’acquisizione dell’ordine cronologico.
Le domande ammesse agli elenchi cronologici dovranno essere confermate, a pena di decadenza dal beneficio, attraverso l’apposita funzione on line di upload/caricamento della documentazione, come specificato negli Avvisi regionali/provinciali. Le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale dell’Istituto, nella sezione dedicata all’Avviso Isi Agricoltura 2019-2020.

 

Link: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-agricoltura-2019-2020.html

 

 

_______________________________________________________________________________

© Palinsesto per l'innovazione 2020